faq

faq


Benvenuto nella nostra sezione delle Frequently Asked Questions (FAQ). Qui puoi trovare informazioni tecniche, suggerimenti e avvertenze sulla scelta e l'utilizzo corretti dei condensatori di potenza a film plastico.

Supporto Tecnico e per applicazioni per la giusta scelta e il corretto utilizzo dei condensatori a film Icel

In questa sezione offriamo un supporto tecnico e per applicazione che, in aggiunta alla ricerca parametrica, aiuta nella scelta del condensatore corretto. Uno strumento potente ed efficace per la scelta migliore per il vostro business.

Principali applicazioni per i condensatori a film Icel

I principali campi applicativi dei nostri prodotti sono: UPS, INVERTER/CONVERTER, CONTROLLO MOTORI, SALDATURA, CARICA-BATTERIE, RISCALDAMENTO A INDUZIONE, MEDICALE, TRAZIONE ED ENERGIA VERDE (FOTOVOLTAICO, EOLICO).


Condensatori DC-Link

I condensatori DC-Link sono essenziali, ad esempio, nei circuiti degli inverter e degli alimentatori switching

La funzione principale di un DC-Link è bilanciare le variazioni istantanee di potenza tra la sorgente di ingresso e il carico di uscita

DC-Link_1.png

In applicazioni dal più semplice caricabatterie per telefoni cellulari agli inverter collegati alla rete, che funzionano a centinaia di kW, vengono utilizzati schemi di conversione di potenza che incorporano uno stadio intermedio in cui l'energia viene manipolata in CC.

I condensatori DC-link vengono adottati in questo stadio per fornire

  • un percorso a bassa impedenza per le correnti di commutazione ad alta frequenza
  • accumulo di energia
  • filtro d'uscita, che assorbe le correnti di commutazione per una minima tensione di ripple

In un alimentatore switching, l'alimentazione CA viene convertita in CC senza passare attraverso un trasformatore, da un oscillatore di potenza ad alta frequenza. Il condensatore DC-Link viene applicato dopo la rettificazione

In un inverter di potenza, un condensatore DC-Link è posto in parallelo all'ingresso per ridurre al minimo gli effetti delle variazioni di tensione al variare del carico

I picchi generati dal dispositivo di alimentazione (accensione e spegnimento) devono essere disaccoppiati efficacemente per ridurre al minimo il surriscaldamento e proteggere al meglio i dispositivi di alimentazione; sono richieste una resistenza in serie equivalente (ESR) molto bassa e una bassa autoinduttanza. L'altro dato critico in termini di prestazioni elettriche è la corrente di ripple.

 

 

 

DC-Link_2.png

I condensatori DC-Link più comunemente usati sono:

  • Condensatori elettrolitici
  • Condensatori a film plastico

In generale i condensatori elettrolitici in alluminio vengono utilizzati nell'elettronica di potenza grazie alla loro densità di potenza molto elevata. Tuttavia, in un numero semre maggiore di applicazioni vengono scelti condensatori a film plastico, in quanto garantiscono alcuni vantaggi fondamentali:

  • maggiore tensione nominale
  • fattore di dissipazione e resistenza serie equivalente (ESR) molto bassi
  • resistenza d'isolamento molto elevata
  • maggiore tolleranza a sbalzi di tensione
  • intervallo di temperatura più ampio
  • affidabilità notevolmente superiore grazie alle eccezionali proprietà di autoriparazione (self-healing)
  • lunga vita prevista
  • costruzione non polarizzata
  • elevata resistenza alle vibrazioni e agli urti
  • eccellente stabilità meccanica

La maggior parte dei condensatori DC-Link a film plastico sono progettati con materiale a film metallizzato in polipropilene. È un materiale a bassa perdita dielettrica, adatto per la progettazione di condensatori da utilizzare in applicazioni sia a bassi che ad alti impulsi.

Le proprietà di un condensatore a film plastico dipendono in modo significativo dalla tecnologia di costruzione utilizzata, ma un buon condensatore DC-Link
deve avere:

  • ESR molto bassa
  • bassa autoinduttanza
  • elevata corrente di ripple nominale

Le variabili di cui sopra sono definite per una frequenza e un intervallo di temperatura specifici.

In box – esecuzione con terminali a PIN

  • DCH / DCS* – NOVITÀ! corrente medio-alta, frequenza medio-alta, non adatto ad applicazioni CA, DCS: versione ad alta sicurezza
  • MHBS / MHBM* – alta corrente, alta densità energetica, MHBM unicamente: adatto per applicazioni CA e applicazioni switching con Irms elevata, con restrizioni
  • MHBA – Filtri CA e CC Input/output. Adatto per applicazioni switching con Irms elevata. Alta frequenza, alta corrente

In box – esecuzione con terminali a STAFFA

  • MHBS / MHBM* – alta corrente, alta densità energetica, MHBM unicamente: adatto per applicazioni CA e applicazioni switching con Irms elevata, con restrizioni
  • MHBA – Filtri CA e CC Input/output. Adatto per applicazioni switching con Irms elevata. Alta frequenza, alta corrente

*raccomandato

Condensatori AC-Power

I condensatori per applicazioni CA, producendo potenza reattiva

  • compensano il consumo di potenza reattiva di motori elettrici, trasformatori, ecc. garantendo una potenza più stabile con maggiore capacità di trasmissione e perdite ridotte grazie a fattori di potenza più elevati
  • costituiscono una componente chiave nelle varie soluzioni di filtraggio che riducono il contenuto armonico. Una tensione sinusoidale non distorta, senza armoniche, riduce il rischio di problemi sotto forma di disturbi nelle apparecchiature di produzione, errori di misura e malfunzionamenti dei relè di protezione. Inoltre, prolunga la vita utile delle apparecchiature collegate

I condensatori AC-Power vengono utilizzati in un'ampia gamma di applicazioni

  • inverter e converter
  • azionamento e controllo motore
  • motor-run
  • energia rinnovabile (eolica, solare, …)
  • trazione
  • UPS
  • carica-batterie
  • elevatori

I condensatori AC-Power vengono utilizzati nei circuiti di alimentazione in cui la soppressione del rumore, la regolazione della tensione e la riduzione della corrente di linea
è fondamentale. Queste applicazioni tipicamente espongono il condensatore ad armoniche di ordine superiore

I condensatori per CA vengono anche utilizzati nei circuiti di correzione del fattore di potenza dove forniscono potenza reattiva per correggere il ritardo della corrente causata da carichi induttivi. Si dice che il circuito funzioni al fattore di potenza unitario se la reattanza capacitiva dei condensatori applicati corrisponde esattamente alla reattanza induttiva del carico

I condensatori per CA vengono anche utilizzati per fornire la coppia di avviamento necessaria ai motori a fase divisa introducendo uno sfasamento sull'avvolgimento del motore secondario. I condensatori motor-run forniscono anche la necessaria correzione del fattore di potenza durante la fase di marcia per un funzionamento del motore più efficiente dal punto di vista energetico

AC-Power_1.png

La maggior parte dei condensatori AC-Power sono progettati con materiale a film metallizzato in polipropilene. Materiale a bassa perdita dielettrica, adatto per la progettazione di condensatori per applicazioni sia a basso che ad alto impulso.

Le proprietà di un condensatore a film plastico dipendono in modo significativo dalla tecnologia di costruzione utilizzata, ma un buon condensatore per applicazioni CA deve avere:

  • bassa resistenza serie equivalente (ESR)
  • bassa autoinduttanza
  • Irms e Urms nominali elevate
  • ottima stabilità meccanica
  • alta affidabilità con tasso di guasto basso e/o sotto controllo
  • eccellente capacità di autoriparazione

Le variabili di cui sopra sono definite per una frequenza e un intervallo di temperatura specifici

Sovratensioni o impulsi elevati, fluttuazioni di tensione e altri disturbi di linea sono tipici dell'applicazione di filtro CA in ingresso.

Particolare attenzione deve essere posta nella scelta dei condensatori da utilizzare

  • la scelta del giusto condensatore è fondamentale per evitare condizioni operative critiche e conseguenti possibili guasti
  • se richiesto dalla legge, è necessario scegliere condensatori di soppressione delle interferenze certificati
AC-Power_2.png

In box – esecuzione con terminali a PIN

  • MHBA* – Filtri CA e CC Input/output. Adatto per applicazioni switching con Irms elevata. Alta frequenza, alta corrente
  • THZ* – AC-Power d alte prestazioni e affidabilità, "harsh environment" (alta temperatura e alti livelli di umidità)
  • MHBM – alta corrente, alta densità energetica, adatto per applicazioni CA e applicazioni switching con Irms elevata, con restrizioni (NO filtro CA in input)
  • MAB – AC-Motor run, MABA01 e MABA02 approvati secondo EN60252-1 IMQ, tutte le tipologie approvate secondo UL810 construction only (esecuzione su richiesta)

In box – esecuzione con terminali a STAFFA

  • MHBA* – Filtri CA e CC Input/output. Adatto per applicazioni switching con Irms elevata. Alta frequenza, alta corrente

*raccomandato

Condensatori Snubber

I condensatori snubber sono essenziali nei circuiti di conversione di potenza

La funzione principale degli snubber è quella di proteggere FET, IGBT e altri dispositivi switching da elevati picchi di tensione, tipicamente prodotti durante le operazioni di commutazione

La molteplicità di applicazioni nelle quali i condensatori snubber sono utilizzati è molto ampia

  • riduzione o eliminazione di picchi di tensione o di corrente
  • limitazione del du/dt
  • soppressione delle interferenze elettromagnetiche (EMI)
  • riduzione delle perdite causate dalle operazioni di commutazione
  • formazione delle linee di carico
  • trasferimento della potenza dissipata a resistenze o carichi utili

Un'operazione di "commutazione forzata" sottopone lo switch a stress di tensione e corrente e provoca un'elevato "switching loss". La presenza dell'induttanza parassita aumenta ulteriormente questo stress.

I circuiti elettronici di azionamento motoreballast per lampadeconvertitori di potenza e altri dispositivi di potenza possono essere diversi, ma la maggior parte di essi hanno reti e forme d'onda per interruttore-diodo-induttore comuni: hanno qundi gli stessi requisiti di snubbering poiché il comportamento della rete principale è identico.

La maggior parte dei circuiti inverter ad alta tensione odierni utilizza IGBT come dispositivi di commutazione. Gli IGBT possono commutare correnti elevate in tempi brevi, quindi sono esposti a tensione transiente potenzialmente dannosa e quindi richiedono circuiti di protezione.

Snubber_1.png

I circuiti snubber sono sottoposti ad elevate sollecitazioni, pertanto i condensatori che vengono adottati in tali circuiti sono soggetti e devono resistere ad alti du/dt ed a valori estremamente elevati di picchi di corrente e di corrente efficace.

I condensatori a film plastico sono largamente utilizzati in applicazioni di questo tipo, indifferentemente in circuiti di bassa o alta potenza.

Snubber_2.png

La maggior parte dei condensatori snubber sono progettati utilizzando il polipropilene. Materiale a bassa perdita dielettrica, adatto alla progettazione di condensatori per l'uso in applicazioni impulsive.

Le proprietà di un condensatore a film plastico dipendono significativamente dalla tecnologia costruttiva utilizzata: le tecnologie tipicamente utilizzate sono polipropilene film/foil, film metallizzato e bi-metallizzato

  • è disponibile l'esecuzione con terminali a staffa per il montaggio diretto sui moduli IGBT e busbar
  • può anche essere presa in considerazione la combinazione di film metallizzato e foil

I condensatori snubber in polipropilene offrono elevata tolleranza e stabilità, insieme ad un'alta resistenza alla tensione e alla corrente

  • le variazioni di temperatura o di tensione applicata hanno effetti minimi sulle caratteristiche prestazionali
  • coefficiente di temperatura basso e virtualmente lineare
  • capacità molto stabile
  • induttanza e resistenza serie equivalente (ESL e ESR) basse

In box – esecuzione con terminali a PIN

  • PPR/PPB* – alte prestazioni, impulso elevato, alta frequenza
  • PSB/RSB* – impulso alto, corrente elevata
  • PHS – impulso medio-alto, corrente elevata

In box – esecuzione con terminali a STAFFE per montaggio diretto su busbar e moduli di potenza (IGBT, ecc.)

  • PMB/RMB* – impulso alto, corrente elevata, bassa ESR
  • PMS – impulso medio-alto, corrente elevata, bassa ESR 

Esecuzione assiale

  • PPA* – impulso alto
  • PPS – impulso medio-alto
  • PWS – snubber film foil, impulso molto elevato, basse perdite

*raccomandato

Harsh Environments

Un condensatore che funziona in un ambiente umido assorbe l'umidità

L'umidità entra dalle superfici di contatto dei conduttori e / o del box e raggiunge gradualmente l'avvolgimento

L'assorbimento di umidità può provocare una graduale ossidazione degli elettrodi che porta nel medio-lungo periodo al danneggiamento o guasto del condensatore.

Se viene applicata la tensione, può verificarsi corrosione elettrochimica, che può distruggere la metallizzazione e provocare caduta di capacità, surriscaldamento, rigonfiamento del corpo del condensatore. Potenzialmente, può verificarsi un cortocircuito con importanti danni fino all'esplosione/ incendio. Il potenziale effetto di invecchiamento correlato dipende fortemente dal design del condensatore, dal materiale utilizzato e dall'ampiezza della tensione applicata.

I condensatori modificano col tempo le loro caratteristiche in base alle condizioni ambientali. L'entità e la rapidità dei cambiamenti dipendono dal dielettrico, dal design e dal materiale protettivo. Con un design speciale e materiali isolanti speciali la velocità di questo processo può essere rallentata, ma non completamente azzerata

THZ_3.jpg

La combinazione di alta temperatura di esercizio e alti livelli di umidità, ancor più con il funzionamento in tensione alternata e con un design ad alta densità di energia, è una situazione particolarmente pericolosa e critica. Ciò causa il rapido invecchiamento del condensatore, con relativa importante variazione dei principali parametri, distorsione del corpo, diminuzione della vita attesa e rapido aumento della probabilità di guasto.

Questa possibile situazione critica deve essere presa in considerazione, in particolare se si prevede di utilizzare le unità in paesi tropicali o in condizioni ambientali e climatiche critiche.

THB_graph.png

I test più comuni adottati per valutare le prestazioni in ambienti caldi e umidi (harsh environments) sono

  • 40°C / 93% RH: standard damp heat steady state test (IEC60068-2; IEC 384-1; AEC Q-200 ref., cockpit, biased = tensione applicata)
  • 60°C / 93% RH: damp heat steady state test (IEC60384-17:2019, 56 giorni, Grade III high robustness under high humidity, biased = tensione applicata)
  • 85°C / 85% RH: condizioni ambientali estreme del test THB (Temperature Humidity Biased). Condizione estremamente difficile da raggiungere in applicazioni reali che adottano condensatori a film (IEC60068-2-67; IEC 384-1; AEC Q-200 ref., Level 1, biased)

Possibili livelli intermedi, normalmente corrispondenti a livelli di stress elevati ma condizioni operative più realistiche e utilizzo reale

  • 70°C / 70% RH; 60°C / 60% RH

Testando i condensatori nelle classi di test più severe (85/85/1000: 85 ° C, 85% RH, 1000 h), un effetto tipico potrebbe essere il rigonfiamento del box, anche se con parametri elettrici ancora entro variazioni ammesse e non corrispondenti a danni elettrici reali

THZ – questa serie rappresenta un'innovazione e una soluzione fondamentale per applicazioni di potenza in condizioni operative in harsh environments

L'ufficio tecnico e di ricerca e sviluppo di ICEL S.r.l. ha sviluppato speciali materiali ed esecuzioni per garantire prestazioni eccellenti in applicazioni AC-Power fino a tensioni elevate, unite a prestazioni molto buone in harsh environments

Insieme alle alte prestazioni, la serie THZ è stata progettata anche per garantire dimensioni e prezzi ragionevoli, rispetto alla serie AC-Power esistente

Un leggero de-rating della tensione nominale CA massima garantisce la conformità al test AEC Q-200 85/85/1000 (Livello 1)

La serie THZ supera anche il test AEC Q-200 cockpit, il test 70/70/1000 e il test IEC60068-2-67 humidity load test (Test Cy) a pieno regime

La nuova serie THZ è il punto di partenza per lo sviluppo di ulteriori nuove tipologie che andranno a completare l'offerta di ICEL S.r.l. per applicazioni in harsh environments

Avvertenze e informazioni tecniche

Rated votage (Ur):

it is the maximum direct voltage or the maximum rms alternating voltage or the peak value of pulse voltage which can be continuously applied within given ambient temperature range.

  • When AC voltage is present, the sum of Vdc and peak Vac must not exceed Ur
  • At high temperatures voltage derating must be applied
  • The maximum admissible dissipated power must always be considered according to working frequency and temperature
  • To ensure high reliability and long life, power capacitors should not be operated at maximum permissible voltage and maximum operating temperature simultaneously: suggested safety margins should be about 25÷30% lower than ratings

Overvoltage:

using higher voltages than rated may cause permanent damages

  • Dielectric perforation
  • Capacitance drop
  • Insulation Resistance (IR) drop
  • Short circuit
  • Corona effect: high working voltage cause ionization called corona effect due to air trapped between winding layers. If the electric field in the capacitor exceeds the dielectric strength of air, micro discharges can take place damaging film metallization and/or the film itself. This typically causes capacitance drop but also overheating due to IR drop and ESR (Equivalent Series Resistance) increase , up to short circuit in case of persistent ionization
  • In general lower reliability and shorter expected life

Always refer to what indicated at type specification about the voltages values and waveform applicable and allowed.
Always respect voltage ratings and choose capacitors having higher Ur than the working voltage to ensure safety margins and higher reliability.

Even if permissible AC voltages would cover lines voltages, ICEL S.r.l . capacitors for power applications are not certified nor suitable for across the line or line to ground applications (X or Y class)

Rated rms current (Irms):

it is the highest permissible rms value of the continuous current flowing through the capacitor at specified maximum case temperature

  • The maximum Irms is given at certain frequency, typically 10kHz or 100kHz
  • Power dissipation and related current derating must be considered according to operating frequency
  • In pulse application with short pulse duration, also skin effect in contacts should be taken in account
  • In specifications of capacitors series for power applications Irms ratings are typically, if not differently specified, referred to max ΔT of +15°C (T case - T ambient), operating at rated power, current and voltage, natural cooling ,+70°C ambient.

When working near rated maximum operating temperatures, due to power dissipation, the following maximum ΔT shall be considered for safety reasons (polypropylene capacitors)

  • ≤10°C at +85°C Tamb in general
  • ≤5°C at +85°C Tamb general purpose single metallized, not designed for power applications

As a general indication for rated max Irms

  • ΔT around +10°C can be obtained applying Irms reduced to about 0.82 x Irms max
  • ΔT around +5°C can be obtained applying Irms reduced to about 0.58 x Irms max

If nothing else indicated/permitted in data, avoid operating conditions causing relevant power dissipation at Tamb ≥+95°C (even if capacitor have higher rated upper category)
During stationary operation, the capacitor temperature must be always lower than the max operating temperature stated for the capacitor

Terminals can give limitations to capacitors max Irms rating or applicable current. The indicative max. current values by terminal style considered for ICEL S.r.l . power capacitor are:

  • Tinned copper leads 0.8mm diameter = about 8A
  • Tinned copper leads 1.0mm diameter = about 10,5A
  • Tinned copper leads 1.2mm diameter = about 14A
  • Lugs up to around 35÷40A depending on type and shape

Always refer to the specifications for the max. current and max. voltage capacitor can withstand and apply derating when required

The main effect of current flowing through capacitor is heating

  • Together with ambient temperature Ttot = Tamb + ΔT it must remain lower than the specified max operating temperature
  • To keep the Ttot under control derating can be required depending on the operating conditions
  • Peak current flowing through capacitor causes localized heating on contact areas due to contact resistance between leads and capacitor element
  • Heating extends to entire capacitor body, when pulse stress is repetitive. The combined effect of pulse and rms currents must be considered and maximum Ipeak and Irms values not to be exceeded
  • Excessive heating reduces capacitor reliability and expected life and can cause deterioration up to short or open circuit, body deformation and melting with smoke emission and fire

Working at high operating temperatures can require voltage and current derating

  • For any temperature between the rated temperature and the upper category temperature, the temperature derated voltage is the maximum voltage that can be applied
  • Typical voltage derating for power capacitors, unless differently specified, are: Ur decrease 1,5% for every °C exceeding +85°C; Urms decrease 2,5% for every °C exceeding +85°C
  • Irms is typically derated in relation to Tamb
  • Testing of capacitor heating ΔT and Top (Tamb+ΔT) shall be made in conditions equivalent to the real operation conditions and by simulating the worst case working conditions
  • Case temperature must be measured at hottest point, typically near the contacts/heads or on areas having poor dissipation capability because of external reasons like the presence of other hot components

Always refer to the maximum power dissipation admitted under normal conditions. It depends on many different factors such as:

  • execution
  • design
  • shape
  • dimensions
  • materials
  • ...

Not to exceed capacitors max. dissipated power and to avoid overheating, voltage and current derating must always be considered, as a function of temperature and frequency

Also ESR (Equivalent Series Resistance), as the sum of all that contribute resistivity (resistivity of electrodes, internal connections, dielectric losses, …) is a function of frequency: ESR = tgδ / (2πfC). The Dissipation Factor (tgδ or DF) is the power loss of a capacitor divided by the reactive power of the capacitor and it's too a function of frequency.

Please refer to "Harsh Environment" section for more details.

To summarize:

  • Capacitor used in moist ambient absorbs humidity. This can cause gradual electrodes oxidation and in medium or long term capacitor damage or failure
  • Capacitor eventually modifies characteristics according to environmental conditions
  • The magnitude and speed of modifications depend on dielectric, design and protecting materials
  • With special design and insulation materials the speed of this process can be slowed
  • The combination of high operation temperature and high humidity (especially in AC operation) is a particularly dangerous condition, potentially causing a fast ageing of the capacitor with related relevant decrease of expected life and increase of failure probability
  • Humidity can cause electrochemical corrosion destroying the metallization and causing capacitance drop, overheating, swelling of the capacitors and potentially ending up to short circuit and fire

Special attention should be paid when choosing capacitors to harsh environmental and climatic conditions

The reference reliability states a component type fraction failure under a defined load or operating condition. This fraction failure will not be exceeded within a specified operating time.
The reference operating condition for power capacitors to which the reliability and failure rate are referred, are the maximum ratings (rated voltage and rated temperature, without de-ratings applied and no humidity considered), unless differently specified at types specifications.

The Failure Rate is expressed in FIT (failure in time), as follows:

1 FIT= 1 x 10-9 / h (1 failure per 109 component hours)

The Failure Rate, when available, is referred to failure rate criteria like short or open circuit, main electrical parameters variation limits and so on, declared in each series specification.

Conversion factor CF can be used to estimate expected failure rate in different conditions. Please refer to General Technical Information document - paragraph B34.

The Lifetime Expectancy of the power capacitors series is, as well, typically referred to the rated voltage Ur and to the hot spot temperature of the capacitor case (the typical reference temperature is stated at type specifications).

The Life Expectancy may be improved derating the operating voltage and/ or the operating temperature.
Capacitors used in power applications are typically exposed to relevant stresses level and possible failure may result in very serious consequences. For this reason, the keeping of a wide safety margin (about 25÷30%) compared to ratings is a wise and long term profitable approach.

Life Expectancy can be expressed as a function of operating voltage and temperature. Please refer to General Technical Information document - paragraph B35.
The obtained estimations are based just on voltage and temperature parameters, NOT considering any other possible stress source, in particular the humidity level. Whichever is the obtained estimation, orders of magnitude higher than the reference value do not represent realistic data: keep a rational approach interpreting the result.

The failure rate estimation anyway prevails as a primary criteria to evaluate the reliability of the component The formulas shall not be used for estimations outside the specification rating limits.

To obtain long life and low failures incidence always consider large enough safety margins on ratings compared to application operating conditions, when choosing capacitors. The above information are referred to the typical behaviour of the single component, net the possible layout of several units connected in series/parallel, which may increase the global risk upon critical operating conditions.

Capacitor must not be installed in contact or very close to other components but with enough distance to allow proper airflow and cooling

  • Contact to other components can cause mechanical stress under vibration or shocks or due to thermal expansion

Capacitors shall be placed away from any source of heating to prevent high temperatures to compromise design reliability

  • The larger the capacitor is and the more it is stressed by voltage, current or temperature, the more important the correct design is
  • Extra heating can also be consequence of strong magnetic fields inducing currents in metal parts

Capacitors shall be in safe distance from heavy current conductors

  • The influence of other components must always be carefully evaluated

Leads, especially large section lugs, dissipate heat but can also transfer heat into the capacitor

  • It is necessary to keep the connections cooler than the capacitor

UN TEAM A TUA DISPOSIZIONE

Per ogni esigenza non esitare a contattarci

Contattaci

© All Rights Reserved ICEL Credits